Misura temporanea per i mesi di maggio, giugno e luglio 2020

Nel Decreto Rilancio l’articolo 30 prevede una riduzione degli oneri delle bollette elettriche per i mesi di maggio, giugno e luglio 2020, destinata alle utenze non domestiche connesse in bassa tensione.

L’obiettivo è alleggerire il peso delle quote fisse delle bollette elettriche in capo alle piccole imprese produttive e commerciali, costrette a chiudere o limitare fortemente le loro attività nei mesi di lockdown.

In sostanza, ARERA, l’Autorità di regolazione, ha rideterminato le tariffe di distribuzione-misura riducendo anche le tariffe legate agli oneri generali di sistema.

 

Contatori sopra 3,3 kW saranno equiparati a quelli da 3 kW

Inoltre, per i soli clienti non domestici in bassa tensione con potenza disponibile superiore a 3,3 kW, le tariffe di rete e gli oneri generali saranno rideterminati per ridurre ulteriormente la spesa complessiva, applicando una potenza “virtuale” fissa pari a 3 kW.

Prendendo ad esempio la fornitura in BT di una piccola utenza industriale con potenza impegnata nel mese di 48 kW ed un consumo di 8.462 kWh il risparmio si attesta nell’ordine dei 20 €/MWh, l’11% circa del totale imponibile della fattura elettrica.

 

Per maggiori informazioni

Per saperne di più contatta l’AREA ENERGIA.


  Commenti disabilitati su Energia – Sconto in bolletta con il Decreto Rilancio per le piccole imprese
391